Bocciato da PD e PDL emendamento a favore delle aree archeologiche di Pompei

Emendamento a favore delle aree archeologiche di Pompei bocciato da PD e PDL

Pompei-scaviSergio Puglia: “Signor Presidente, desidero dichiarare il mio voto favorevole su questo emendamento e ricordare che esso è fondamentale perché consente prima di finanziare i fondi per il perimetro interno delle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata e poi dopo segue il resto. L’emendamento in esame – ripeto – è quindi fondamentale, perché in questi anni abbiamo visto i muri di Pompei cadere. Domandiamoci perché è accaduto. Ecco: abbiamo la possibilità di andare a curare prima i muri storici delle nostre aree archeologiche e poi il resto.”

I “Senatori per regione di elezione” come hanno votato? Regione Campania (Senatori: 29)

CAPACCHIONE Rosaria, PD (CONTRARIO)
CARDIELLO Franco, PdL (CONTRARIO)
CASINI Pier Ferdinando, SCpI (ASSENTE)
CIOFFI Andrea, M5S (FAVOREVOLE)
COMPAGNA Luigi, GAL (CONTRARIO)
COMPAGNONE Giuseppe, GAL (FAVOREVOLE)
CUOMO Vincenzo, PD (CONTRARIO)
D’ANNA Vincenzo, PdL (CONTRARIO)
DE CRISTOFARO Peppe, Misto, Sinistra Ecologia e Libertà (FAVOREVOLE)
DE SIANO Domenico, PdL (CONTRARIO)
ESPOSITO Giuseppe, PdL (CONTRARIO)
FALANGA Ciro, PdL (CONTRARIO)
FASANO Enzo, PdL (ASSENTE)
LANGELLA Pietro, PdL (CONTRARIO)
LONGO Eva, PdL (ASSENTE)
MAURO Giovanni, GAL (CONTRARIO)
MILO Antonio, PdL (CONTRARIO)
MORONESE Vilma, M5S (FAVOREVOLE)
MUSSOLINI Alessandra, PdL (CONTRARIO)
NUGNES Paola, M5S (FAVOREVOLE)
PALMA Nitto Francesco, PdL (CONTRARIO)
PEPE Bartolomeo, M5S (FAVOREVOLE)
PUGLIA Sergio, M5S (FAVOREVOLE)
ROMANO Lucio, SCpI (ASSENTE)
SAGGESE Angelica, PD (CONTRARIO)
SIBILIA Cosimo, PdL (CONTRARIO)
SOLLO Pasquale, PD (CONTRARIO)
VILLARI Riccardo, PdL (CONTRARIO)
ZAVOLI Sergio, PD (CONTRARIO)

Emendamento 1.35

CIOFFI, MONTEVECCHI, BIGNAMI, BOCCHINO, SERRA, SCIBONA, PUGLIA, BLUNDO (*)

Respinto

Al comma 6, sostituire il secondo periodo con il seguente: «Il piano di interventi deve essere definito secondo il seguente ordine di priorità: manutenzione ordinaria e straordinaria all’interno del perimetro delle aree archeologiche di Pompei, Ercolano e Torre Annunziata; interventi infrastrutturali urgenti, necessari a migliorare le vie di accesso e le interconnessioni ai siti archeologici e per il recupero ambientale dei paesaggi degradati e compromessi, con particolare riferimento al recupero e al riuso prioritario di aree industriali dismesse; interventi di riqualificazione e di rigenerazione urbana, nel rispetto del principio del minor consumo di territorio e della priorità del recupero».