#SLAsfida, la risposta concreta all'”Ice Bucket Challenge”

Chi non ha visto sul web quei famosi video di persone più o meno comuni che si buttano addosso secchiate di acqua e ghiaccio con lo scopo di “promuovere la ricerca sulla SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica)?
E’ stato il tormentone dell’estate, il fenomeno virale del web che ha coinvolto anche personaggi noti, che sarà ricordato come “Ice Bucket Challenge“, ma dopo le secchiate, trascorso il momento delle risate divertite, cosa resta veramente alla ricerca e a coloro che si trovano a vivere questa patologia come malati e parenti ?

#SlasfidaSilvia Giordano, portavoce campana del M5S alla Camera, Segretaria e Capogruppo della XII Commissione Affari Sociali (info qui), conosce bene questa situazione avendo la madre affetta da questa patologia e vivendone tutte le difficoltà. Tuttavia dopo aver scritto al Governo, si è attivata per dare un indirizzo concreto alla ricerca per trovare una soluzione a questa malattia di cui ogni anno soltanto in Italia vengono diagnosticati 1000 nuovi caso e di cui ancora non esiste una cura.

www.slasfida.it

Informati, dona alla ricerca, diffondi le informazioni e le esperienze. Chiedi al Governo un intervento concreto e non fermarti ad una goliardica e simbolica (anche se sostanzialmente inutile) secchiata di acqua gelata…